Corte di Cassazione Sentenza n. 12638 del 8/5/2024

IMU strutture precarie e amovibili stabilimenti balneari in concessione – sussiste
Le strutture realizzate dal concessionario per offrire servizi balneari, pur se accertate come precarie ed amovibili, perché costruite con materiale di legno, hanno, comunque, una capacità reddituale e, dunque, rilevano ai fini dell’imposizione fiscale ai sensi dell’art. 2, comma 40, del d.l. n. 262 del 2006. Tale nozione di unità accatastabile trova conferma nel decreto del Ministero delle Finanze del 2 gennaio 1998 . Sono rilevanti, ai fini i.c.i./i.m.u., le strutture realizzate dal concessionario per offrire servizi balneari, anche se accertate come precarie ed amovibili, non incidendo, peraltro, la loro eventuale rimozione temporanea, per limitati periodi, sulla durata del possesso quantificabile in base all’art. 9, comma 1, del d.lgs. n. 23 del 2011.

balneari

Torna in alto