Corte di Cassazione - Ordinanza sez. VI 2/11/2021 n. 31218 | Aspel
17493
post-template-default,single,single-post,postid-17493,single-format-standard,ajax_fade,page_not_loaded,,qode-child-theme-ver-1.0.0,qode-theme-ver-13.3,qode-theme-bridge,wpb-js-composer js-comp-ver-5.4.5,vc_responsive

Corte di Cassazione – Ordinanza sez. VI 2/11/2021 n. 31218

Corte di Cassazione – Ordinanza sez. VI 2/11/2021 n. 31218

TARI – tassabile l’area scoperta adibita alla movimentazione e deposito di container

In materia di TARI, costituiscono presupposto impositivo l’occupazione o la conduzione di locali ed aree scoperte, adibiti a qualsiasi uso privato, non costituenti accessorio o pertinenza degli stessi, di talché è onere del contribuente dimostrare la sussistenza delle condizioni per beneficiare della riduzione della superficie tassabile ovvero dell’esenzione, trattandosi di eccezione rispetto alla regola generale del pagamento dell’imposta sui rifiuti urbani nelle zone del territorio comunale.

TARI AREE SCOPERTE