CORTE DI CASSAZIONE Ordinanza 14 aprile 2021, n. 9785

TARI – Superficie imponibile – Area adibita a magazzino utilizzata per il deposito delle merci acquistate e destinate alla rivendita – area destinata alla produzione di rifiuti speciali – necessità della prova – inammissibilità
Il giudizio innanzi alla Corte di Cassazione può essere proposto solo per questioni di legittimità ed è inammissibile ogni formulazione di richiesta di riesame del merito della lite . Nel caso di specie , attribuendo rilevanza ai fini della qualificazione dei rifiuti alla produzione fotografica, la ricorrente tenta di rimettere in discussione la valutazione di insignificanza di quelle fotografie operata dalla CTR .Resta quindi legittima la decisione del Giudice di secondo grado che ha ritenuto la superficie produttiva di rifiuti urbani solidi correttamente quantificata sulla base di un sopralluogo della società concessionaria e la inidoneità della documentazione fotografica prodotta a dimostrare che i pallet in legno provenissero proprio dal magazzino, rappresentando i rifiuti in una zona aperta priva di qualsiasi riferimento all’azienda ricorrente , mentre i formulari depositati erano illeggibili.

CORTE DI CASSAZIONE Ordinanza 14 aprile 2021, n. 9785

 

Torna in alto