CORTE DI CASSAZIONE Sentenza 11 aprile 2018, n. 8911

TIA – Accertamento – Riscossione – Cartella di pagamento – Categoria catastale

La quantificazione della tassa sullo smaltimento dei rifiuti solidi urbani (TARSU), di cui la tariffa di igiene ambientale (TIA) rappresenta una mera variante successiva ( è resa possibile dalla denuncia dei contribuenti ed il complesso normativo non prevede alcun accertamento, ma dispone che la stessa, in mancanza di una denuncia di variazione da parte del contribuente o di notifica di rettifiche da parte dell’ente gestore, viene liquidata sulla base dei ruoli dell’anno precedente;
Le variazioni che comportano il pagamento di una minore tariffa hanno comunque effetto dal giorno successivo a quello di presentazione della relativa comunicazione da parte dell’interessato a nulla rilevando la circostanza che al momento della comunicazione il tributo non fosse stato ancora iscritto a ruolo.

CASS. SENT. 8911 .2018

Torna in alto